.
Annunci online

CIRCOLOLEOPARDI percorsi di lettura e scrittura a più mani - il blog della biblioteca "Villa Leopardi" in Roma
LOG ART
post pubblicato in Angelone, Maria, il 3 febbraio 2014

  

Log-Art è una forma d’arte che – a detta della sua artefice, la napoletana Mariolina Angelone - unisce logos, piacere estetico, ed emozione. Ricetta antica, cuore e intelletto moderno. Ma Log-Art è anche un programma per la vita, per ricominciare a osservare il mondo con occhi diversi attraverso l’arte e la filosofia, il pensiero e l’azione etica. Ancor più: richiamando all’esperienza il rapporto tra matematica e spirito. Una forma complessa che trova traduzione in pensieri, parole e opere d’arte rette da costrutti matematici, oggetti di perfezione dalla natura simbolica, soluzioni umoristiche. Un’esperienza che nella musica ha trovato forse la più viva traduzione nell’opera di Gyorgy Ligeti. Nella fuga dallo sterile razionalismo per contemplare una realtà viva in cui la sfera irrazionale si fonde, nel segno del paradosso e dell’ambiguità, con la perfezione della geometria, molti percepiscono ancora quella fondamentale armonia degli opposti dove la costruzione e decostruzione delle particelle della vita si ricompongono per poi nuovamente dissociarsi. Il non essere dell’Essere comunica un’essenza al di là del contingente che può concepirsi come anima del mondo, o riflesso di un’identità perduta che appartiene all’artista e che ci appartiene. Si percepisce quasi la volontà di aderire ad un’armonia tra le arti, la matematica e la geometria che fu un contrassegno della scienza medievale e poi dell’esoterismo rinascimentale, pur nella consapevolezza antica che in nome dell’aristotelismo prediligeva la superiorità della poesia alla storia. Potrebbe forse tutto ciò apparentarsi a una passione mistica nel senso insieme materiale e spirituale della ricerca dell’Essenza (e che trovò espressione nella sintesi tra Tauler e Lutero, nella filosofia di Jakob Bohme)?

Fin dagli studi in Filosofia Mariolina Angelone si è dedicata alla creazione di opere che hanno rappresentato uno sforzo deciso in direzione di questa forma di arte. Ha prodotto tante opere, lavorato nel silenzio, creduto fermamente nel suo talento. La passione da lei confessata per Velazquez riporta al fascino della visione in bilico tra realtà e virtualità, espressione filosofica e politica della rappresentazione nell’epoca barocca. Ma ci dice anche quanto sia importante per noi oggi cogliere il “non visto” dietro strutture apparentemente chiare e definite. Da qualche tempo ha deciso di rendere note le sue opere dopo anni di silenzio. Un libro, scritto in collaborazione con Giuseppe Savarese può essere di introduzione al tema.



(Pietro Cavara)

 

Mariolina Angelone, Giuseppe Savarese, Log Art, Istituto Italiano per gli Studi Filosofici, 2009





vedi quìquì e quì



Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. arte filosofia

permalink | inviato da CIRCOLOLEOPARDI il 3/2/2014 alle 15:42 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
Sfoglia