.
Annunci online

CIRCOLOLEOPARDI percorsi di lettura e scrittura a più mani - il blog della biblioteca "Villa Leopardi" in Roma
LA GUERRA E' L'UNICO PENSIERO CHE CI DOMINA TUTTI
post pubblicato in Gabrielli, Patrizia, il 20 luglio 2018
 

Questo libro è tra quelli del Premio delle Biblioteche di Roma. Nel centenario della Grande Guerra l’autrice mette al centro della narrazione i pensieri e le esperienze di chi, in quegli anni, era bambino, bambina o adolescente. Per far questo attinge al ricchissimo materiale conservato nell’Archivio Diaristico Nazionale di Pieve Santo Stefano e indaga la vasta letteratura destinata a bambini, ragazzi, e anche giovani donne. La dimensione del conflitto impone la partecipazione di tutti e tutte. Per giungere a questo è necessario connotare e dileggiare il nemico (lo sciocco Otto Kartoffen del Corriere dei Piccoli), indicare eroine che si sacrifichino per il nazionalismo (come Maria Albriani di Ala), costruire personaggi, soprattutto femminili, che sappiano declinare l’amor di patria all’interno della famiglia. 
È interessante la parte che riguarda la costruzione di un nuovo modello di donna, nata dal Risorgimento, che attraverso lo studio e l’istruzione sa realizzarsi come figura attiva e dinamica, capace di rispondere agli eventi drammatici della guerra. Come Fanny, che diviene crocerossina e riesce, in questo modo, a porsi in modo autonomo e indipendente dalla famiglia di origine. 
Molte ragazze, all’epoca, tenevano un diario. Il libro sottolinea l’importanza dello scrivere di sé, pratica di riflessione e autocoscienza che contribuisce a una più ricca consapevolezza del proprio valore.


(Rita Cavallari)








Patrizia Gabrielli, La guerra è l'unico pemsiero che ci domina tutti, Rubbettino, 2018 [ * ]
Sfoglia giugno        settembre